Loading....

Categoria: Blog

Tuffati a donare 2019

Cari donatori

Tuffati a donare 2019
Tuffati a donare 2019

E’ stata organizzata da AVIS Liguria per SABATO 13 LUGLIO 2019  una giornata AVIS di divertimento e promozione presso il PARCO ACQUATICO “LE CARAVELLE” di Ceriale.






AVIS Varazze è in possesso di  numero limitato di tagliandi per l’ingresso gratuito/agevolato dei donatori  abituali effettivi e bambini ed è  intenzione di AVIS Varazze di donare gratuitamente i tagliandi al donatore e familiare accompagnatore e bambini. (i bimbi inferiori al metro entrano gratuitamente)

I tagliandi prevedono quindi :

  • Ingresso diretto al Parco presentando il tagliando (ogni tagliando vale per 1 adulto o 1 adulto + bambino pagante)
  • Un tagliando per ritiro di un gadget gratuito al gazebo AVIS nel  parco

Per quanto riguarda l’eventuale pranzo, se interessati, il donatore e la sua famiglia avranno un tariffario agevolato come segue: (Portarsi il tesserino AVIS)

Ristorante SELF SERVICE:

  • menu primo, secondo con contorno e bibita 10 €
  • caffè 0,90 €

BAR Acqua Dance

  • menu panino, macedonia e bibita a 7 €
  • menu insalata + bibita -5 €
  • caffè 0,90 €

I menu sono facoltativi e andranno pagati direttamente alla cassa del ristorante/bar, presentando il tesserino.

I donatori che intendono usufruire della promozione dovranno recarsi presso il negozio “Punto a Capo” Di Via Malocello 26 per ritirare i tagliandi previsti. In loco  la Presidente Giusy vi illustrerà brevemente l’iniziativa.

I tagliandi si potranno ritirare fino a esaurimento esclusivamente il pomeriggio (orario 16-19.30) non appena l’organizzazione ce li fornirà.
Tenete d’occhio il sito internet ove indicheremo la disponibilità per il ritiro.

Una volta esauriti i tagliandi a disposizione gratuiti , i donatori che intendono usufruire comunque della giornata di promozione agevolata, potranno recarsi direttamente il 13 luglio alle CARAVELLE presso lo stand AVIS all’ingresso e ritirare in loco i tagliandi per l’ingresso al prezzo scontato previsto di euro 12,50 (adulto) e  euro 10,50 (bambino pagante)

La giornata trascorrerà con eventi , giochi a premi e divertenti passatempi sempre promuovendo per tutti l’AVIS e la donazione del sangue. Quest’anno, con grande piacere, insieme ad AVIS saranno presenti anche Admo e Aido,

Per qualsiasi informazione inviate pure una email o recatevi presso il negozio “Punto a Capo” di Via Malocello 26.

Un grazie a tutti i nostri donatori .

La Presidente – AVIS Varazze

14 giugno 2019: Giornata mondiale del donatore

Cari donatori

Il 14 giugno si celebra la giornata mondiale del donatore di sangue. Probabilmente il post passerà inosservato come tanti ma per noi è importante perché ci riempie di soddisfazione per quanto facciamo per gli altri e poi alla fine oltre al ringraziamento dei riceventi vogliamo fare tanti auguri ai nostri carissimi donatori che ci supportano da anni, con l’auspicio di poterne ricevere di nuovi, Grazie da AVIS Varazze

giornata mondiale del donatore di sangue
giornata mondiale donatore di sangue

Convenzione assistenza fiscale per i soci AVIS

Cari donatori,

Vi informiamo che CAF Coldiretti e patronato EPACA hanno stipulato una vantaggiosa convenzione per l’assistenza fiscale a favore di tutti i soci AVIS che possono recarsi presso i centri di raccolta per la compilazione di molteplici documenti tra i quali mod.730, Unico, Imu, locazioni, successioni etc.

Convenzione  AVIS Coldiretti Patronato EPACA

Alcuni prezzi per i soci:

Modello 730

–        Assistenza alla compilazione: soci e familiari

·         singolo: € 20,00

·         congiunto: € 32,00

–        Autocompilato : soci e Coniuge

·         singolo: € 12,00

·         congiunto: € 18,00

–        Autocompilato : Familiari

·         singolo: € 20,00

·         congiunto: € 25,00

·       Assistenza alla compilazione Imu/Tasi (tariffa unica per entrambi i calcoli): Soci e Coniuge € 13,00

·       Unico PF (no Partita Iva):Soci, Coniuge, Familiari €.40,00            

·       Assistenza alla compilazione Imu: Familiari € 21,00

·       Assistenza alla compilazione Tasi: Familiari € 10,00

Si inizia il 2019 per Avis Varazze

logo avia varazzeCari donatori, associati e cittadini

Annoveriamo un altro anno di lavoro e impegno per garantire alla colletività il supporto della donazione di sangue, della plasmaferesi e della piastrinoaferesi che i nostri donatori portano avanti da tanti anni.

Abbiamo pubblicato il Calendario donazioni 2019
che potete visualizzare o stampare per vostra memoria.

Questa domenica 13 gennaio iniziamo il mese con la prima donazione.  Come sempre vi attendiamo numerosi, specialmente i ragazzi over 18, dei quali abbiamo un importantissimo bisogno, per ringiovanire un po la associazione e i loro soci.

Si ricorda che siamo a disposizione per fornire informazioni inerenti la donazione e coloro che vogliono possono sottoporsi al semplice prelievo per stabilire la loro idoneità, previa la compilazione di un questionario e la presentazione dei propri documenti.

Buon sangue a tutti

AVIS Varazze

Prima donazione del 2017 !

13112763_992700614111392_1106000455790998481_oCari amici eccogi giunti nuovamente a un nuovo anno che speriamo sia proficuo  per tutti noi , la nostra associazione e tutti i donatori !

Appuntamento primo del 2017 per DOMENICA 8 gennaio (h 8-11) come di consueto.

Vi aspettiamo numerosi cosi almeno mettere alla prova i vostri esami dopo le gozzovigliate di Natale!!

arrivederci!!

 

Precisazione del CNS (Centro Nazionale sangue) in merito alle trasfusioni

logo-avis-varazzeInvitiamo alla breve lettura della dichiarazione emessa dal Centro nazionale sangue riguardanti le trasfusioni:

 

Sangue sicuro, in Italia è una certezza

15-01-2016
In riferimento alla sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo del 14 Gennaio 2016 sui ricorsi di pazienti italiani che hanno sviluppato infezione da HIV, virus dell’epatite B e virus dell’epatite C a seguito di trasfusione di emocomponenti infetti tra gli anni 70’ e 90’ ed in risposta alle dichiarazioni apparse oggi su alcune agenzie di stampa e quotidiani nazionali, il Centro Nazionale Sangue, organo tecnico del Ministero della Salute e Autorità Competente con funzioni di coordinamento e controllo tecnico-scientifico del sistema trasfusionale nazionale, precisa quanto segue:

In Italia il grado di sicurezza degli emocomponenti e dei farmaci derivati del plasma rispetto al rischio di trasmissione di agenti infettivi noti (HIV, virus dell’epatite B, virus dell’epatite C) ha raggiunto, da molti anni, livelli estremamente elevati.
Tale livello di sicurezza è garantito da un sistema basato sulla donazione volontaria, periodica, anonima, responsabile e non remunerata, dall’utilizzo per la qualificazione biologica di test di laboratorio altamente sensibili e da un’accurata selezione medica dei donatori di sangue, volta a escludere i soggetti che per ragioni cliniche o comportamentali sono a rischio.

In virtù dei suddetti interventi, il rischio residuo di contrarre un’infezione a seguito di una trasfusione di sangue è prossimo allo zero, come ampiamente dimostrato dal sistema di sorveglianza nazionale coordinato dal Centro Nazionale Sangue.
Ad oggi, infatti, questo rischio è stimato in: 1,6 casi per milione di donazioni per l’epatite B, 0,1 casi per milione di donazioni per l’epatite C e 0,8 casi per milione di donazioni per l’HIV. A fronte di più di 3 milioni di emocomponenti trasfusi ogni anno (8.349 emocomponenti trasfusi ogni giorno), da oltre dieci anni in Italia non sono state segnalate infezioni post-trasfusionali da HIV, virus dell’epatite B e virus dell’epatite C.
“Le Associazioni di volontariato del sangue – commenta Vincenzo Saturni, coordinatore pro tempore CIVIS (Coordinamento interassociativo volontariato italiano sangue)e presidente AVIS – sono impegnate da anni, in stretta collaborazione con le istituzioni sanitarie – tra cui il CNS – e i tecnici del mondo trasfusionale, a garantire la massima sicurezza e qualità del processo di donazione del sangue, per tutelare nel migliore dei modi il CITTADINO ricevente e il donatore stesso. I dati presentati dal CNS confermano gli importanti passi avanti compiuti dall’Italia in tema di qualità e sicurezza, allineandoci agli standard dei Paesi più evoluti in ambito sanitario/trasfusionale. Il volontariato del sangue, inoltre, è impegnato ogni giorno nella fondamentale promozione di stili di vita sani tra i donatori volontari e associati, al fine di rendere ancora più elevati i livelli di sicurezza. Grazie anche a quest’azione siamo arrivati all’84% di donatori periodici e associati, fattore che ci posiziona ai primissimi posti nel mondo e che rappresenta un ulteriore indicatore di qualità e sicurezza”.

Continue reading “Precisazione del CNS (Centro Nazionale sangue) in merito alle trasfusioni”

Back To Top