Alcune considerazioni dopo la giornata del 12 gennaio 2013 – Prelievo e Manifestazione

Il giorno 12 Gennaio 2013 abbiamo effettuato una giornata di sensibilizzazione come Avis Varazze, organizzando una giornata di prelievo straordinario e al termine abbiamo incontrato come previsto l’Amministrazione Comunale per avere risposte alle nostre ripetute domande circa lo spostamento della sede.

Ci dichiariamo davvero soddisfatti per la ottima partecipazione dei soci e dei donatori, e vogliamo diffondere il comunicato ufficiale che avevamo preparato per la stampa.

Solo una piccola parte è stato diffuso quindi ci farebbe piacere farvelo conoscere.
[issuu viewmode=presentation layout=http%3A%2F%2Fskin.issuu.com%2Fv%2Flight%2Flayout.xml showflipbtn=true documentid=130116210705-b4b4ceb26b884d418f7eb1f638728dd9 docname=comunicato_avis_x_stampa_gennaio_2013 username=mpice loadinginfotext=Comunicato%20AVIS%201_2013 showhtmllink=true width=420 height=544 unit=px]

Con l’approssimarsi delle ore 11 previste per la manifestazione in Comune, ci ha raggiunto e anticipati, il Sindaco Delfino accompagnato dal sig Patanè .
Dopo alcuni scambi di opinioni anche accesi da parte di alcuni donatori, decisamente stanchi dei ritardi ingiustificati della Amministrazione, il Sindaco ha tirato fuori dal cilindro l’ennesima proposta che a suo avviso poteva essere considerata come disponibile da subito.
La proposta riguarda alcuni locali siti all’interno del Palazzetto dello Sport, ove alcune sale sono adibite a magazzino. Ci siamo recati sul posto con i donatori, sindaco, assessore e soci a visionare i locali.

Come già a vostra conoscenza, è necessario che i locali siano a norma secondo una rigida normativa della ASL2 che riguarda tutti i locali ove si effettuano prestazioni sanitarie.

Il nostro Direttore sanitario D.ssa Perata Angela sarà al più presto convocata per dare il suo parere riguardo a questi locali.

A fronte degli imminenti lavori di demolizione/costruzione del retroporto, il Sindaco ha detto che assolutamente entro la fine febbraio  avremo la risposta anche circa la nostra lontana richiesta dei locali dell’ex Acquedotto, che ricordiamo quasi 1 anno fa avevamo indicato come unica e idonea sede definitiva.

Non siamo riusciti a sapere invece i motivi per i quali non sia possibile il trasferimento nei locali sopra la ASL2 (ex Boschine), già pronti e dichiarati immediatamente idonei per l’esercizio. Anche questi locali ci erano stati proposti per un immediato trasferimento che ci ha fatto preparare i bagagli anticipatamente e poi…..
Su questo punto il Sindaco ha fatto scena muta. Nessuno sa che fine faranno e a chi saranno concessi i locali .

Vi terremo informati circa gli sviluppi della situazione.

Al termine ecco il trafiletto pubblicato dal Secolo XIX nella giornata di Domenica che ha brevemente descritto la giornata.

[issuu viewmode=presentation layout=http%3A%2F%2Fskin.issuu.com%2Fv%2Flight%2Flayout.xml showflipbtn=true documentid=130116200021-37190f87fb0b4d44b010f3b407d3112b docname=secolo_xix username=mpice loadinginfotext=Articolo%20Secolo%20XIX showhtmllink=true width=420 height=544 unit=px]

 

This entry was posted in notizie and tagged , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.